Scegliere il fotografo fullscreen

COME SCEGLIERE IL FOTOGRAFO DEL TUO MATRIMONIO

Gentile coppia di sposi,

in questo articolo troverete alcuni consigli e spunti di riflessione che Vi potranno aiutare nello scegliere a chi affidare la narrazione della Vostra giornata di Nozze. Ebbene sì, è arrivato il momento di scegliere il fotografo che Vi seguirà e renderà eterne le emozioni che vivrete nel Vostro giorno più bello. Avete avuto molta cura nello scegliere tutti i preparativi, i colori, gli elementi che contribuiranno a rendere unico il Vostro matrimonio, perchè in quei dettagli c’è un qualcosa che parla di Voi, che Vi descrive e Vi differenzia da tutti gli altri; ora è il momento di fare una scelta importante, pensata, perchè tutta quell’attenzione, quella cura che avete messo nel tratteggiare il Vostro giorno di matrimonio sia rispettata e valorizzata nel ricordo che seguirà.

0) P.IVA

Dovrebbe essere superfluo, ma è bene tenere presente che affidarsi ad un professionista serio è il miglior modo per avere delle garanzie.

1) VERIFICARE LO STILE

Per scegliere il fotografo del Vostro matrimonio, prima di ogni altra considerazione, dovrete verificare che le fotografie di quel fotografo Vi piacciano. AssicurateVi che sia lui l’artefice di quelle foto e chiedete di visionare più lavori completi. In tal modo potrete capire come il fotografo ha saputo gestire diverse situazioni e, soprattutto, eviterete le “furbate” di chi fa passare per foto sue quelle di terzi o di autori riconosciuti a livello internazionale (visitate anche la Pagina Facebook: “Fotografi che rubano le foto di altri”…). Ponete attenzione alle situazioni ed alle coppie mostrate: talvolta potreste essere attratti da scatti che non appartengono ad un “real wedding”, cioè ad un matrimonio vero, ma più semplicemente ad un workshop a tema. Se uno stesso campionario Vi viene mostrato da più fotografi che millantano la paternità delle foto, avrete capito con chi avrete a che fare…

2) ASSICURATEVI CHE IL FOTOGRAFO SIA PRESENTE

Può suonare uno scherzo, ma non è così. Un professionista serio Vi garantirà per iscritto la sua presenza nel giorno del Vostro matrimonio. E’ una questione di onestà professionale. Se avete scelto quel fotografo per le sue fotografie, per il suo modo di raccontare una storia, allora avete scelto lui e non un suo assistente o, peggio, un paio di suoi amici fotoamatori che giocheranno a fare i fotografi per un pranzo ed una mancia a fine giornata. Quindi fateVi mettere per iscritto chi seguirà il Vostro matrimonio. Se il fotografo di punta non è disponibile, fatevelo dire fin da subito e chiedete di visionare i lavori della persona che Vi seguirà; un incontro conoscitivo preliminare sarebbe opportuno. Eviterete nel giorno delle Vostre nozze la spiacevole sorpresa di trovarVi uno sconosciuto di cui non sapete nemmeno come scatta. Ricordate che il prezzo del servizio è anche una cartina tornasole: due/tre fotografi professionisti non possono costare meno di un fotografo professionista.

3) ORARIO DI LAVORO

Chiedete fino a che ora il fotografo coprirà l’evento. Nel caso di servizi “Ad Evento/Orario illimitato” è sempre meglio precisarne il significato. Equivoci possono insorgere laddove il costo del servizio copre fino ad una certa ora (es. 9 ore), il fotografo dà la sua disponibilità illimitata nel senso che se deve fermarsi ulteriormente lo fa, ma applicando una tariffa oraria per le ore di servizio eccedenti. Quindi sempre meglio chiarire in un contratto l’orario di lavoro.

4) SCATTI ILLIMITATI O NO

La qualità di un servizio fotografico non la fa la quantità di scatti, ma l’abilità del fotografo. Un professionista serio è in grado di coprire secondo la sua natura il Vostro giorno di nozze, fornendoVi una provinatura utile più o meno estesa che racconti la Vostra giornata. E’ quindi normale che un professionista faccia una prima scrematura di quanto prodotto, al fine di aiutare gli sposi a fare la loro scelta. E’ inutile e fuorviante consegnare 3000/4000 fotografie se poi si lascia alla coppia l’onere di scremare e scegliere fra scatti buoni e scatti meno buoni.

Attenzione: come già anticipato, ciascun fotografo ha un proprio metodo di lavoro ed un proprio stile, quindi ci potranno essere fotografi che faranno 3000 scatti così come fotografi che ne scatteranno la metà, che poi selezioneranno ulteriormente ai fini della provinatura. In entrambi i casi gli sposi avranno comunque un lavoro da professionista, perchè quel professionista ha lavorato liberamente secondo la sua creatività. Non accettate chi vi applica un sovrapprezzo sul numero degli scatti durante la giornata delle Nozze.

5) POST-PRODUZIONE PROFESSIONALE

Sebbene il digitale ha dato l’illusione che le fotografie sono fatte dalla macchina, il processo fotografico si compone sempre di idea, scatto e sviluppo. Una volta, ai tempi della pellicola, lo sviluppo in camera oscura era dato per scontato. Oggi si sviluppa ancora, ma in “camera chiara” ovvero al computer. Le immagini sono quindi post-prodotte, cioè sviluppate al computer. Scegliere il fotografo per il Vostro matrimonio, significa anche capire come si esegue una post-produzione professionale. Non tutti i fotografi fanno post-produzione: alcuni lasciano che sia la semplice macchina fotografica ad interpretare colore/contrasto/luminosità… e scattano in *jpg. Altri scattano in *jpg o nel formato Raw (grezzo) e poi post-producono avvalendosi di azioni preimpostate. Pochi fotografi fanno una post-produzione professionale, ricercata e curata nel dettaglio. In questo caso occorrono competenze specialistiche e strumenti dedicati, al fine di avere il massimo controllo sull’estetica finale dell’immagine. La post-produzione professionale è difatti un processo che avvalora la firma del professionista, perchè, attraverso un processo tecnico e creativo, le Vostre fotografie acquisiranno un’ estetica di alto livello. E’ ovvio che chi dedica una maggior cura nella preparazione delle foto, ha anche tempi di consegna più lunghi e costi maggiori, ma il risultato appaga l’attesa. Chiedete se ed in quale misura il lavoro di post-produzione è compreso nel costo del servizio. Farsi mostrare diversi esempi di foto prima e dopo la post-produzione, chiedere il perchè di talune scelte grafiche Vi permetterà di discernere il livello di preparazione del fotografo.

6) ALBUM/FOTOLIBRO

Qualunque sia la Vostra preferenza in questo ambito, fateVi mostrare alcuni campionari, per poter toccare con mano le differenze. Chiedete al fotografo di illustrarVi le qualità dei prodotti, che garanzie hanno e di spiegarVi se quello che Vi viene mostrato è ciò che state acquistando oppure no. Sono molte le componenti che differenziano un prodotto da un altro: qualità dei materiali, grado di personalizzazione, corredi… un bravo professionista saprà consigliarVi e spiegarVi tutte le caratteristiche salienti dei suoi prodotti. Attenzione alle contraffazioni! I marchi più blasonati sono costantemente copiati/contraffatti da terzi che, rinunciando alla qualità, puntano tutto sull’abbattimento del prezzo. Un album/fotolibro deve essere fatto per durare e la qualità ha sempre un suo prezzo. Chiedete sempre quante pagine (1 pagina = 1 facciata) e quante fotografie sono contemplate nel prezzo preventivato e cosa comporta l’aggiunta di più pagine/fotografie. Sarebbe un peccato scoprire a cose fatte che in 30 pagine ci stavano solo 30/40 fotografie…

7) IMPAGINAZIONE

Se chiedessimo a ciascuno di noi di raccontare la storia di “Cappuccetto Rosso”, ne uscirebbero versioni differenti. Questo perchè ognuno ha il suo modo di raccontare, anche quando il copione gli è stato fornito. La stessa cosa dicasi per la capacità di raccontare il giorno delle Vostre Nozze attraverso l’impaginato. Fatevi mostrare diversi impaginati realizzati per matrimoni reali, così potrete ponderare la capacità narrativa di quel fotografo.

 8) PREZZO DEL SERVIZIO

Il prezzo del servizio è dato da diverse componenti e da alcune variabili. E’ importante capire che non state semplicemente acquistando un prodotto come tanti, bensì un servizio. In questo ci sono elementi che variano da fotografo a fotografo. Quando scegliete un fotografo, in realtà gli state donando la Vostra fiducia. E‘ un valore emotivo di grande spessore che deve essere compreso e ricambiato con sincera affidabilità. Il fotografo che si dedica con passione al suo lavoro, Vi ricompenserà con la sua dedizione, con l’attenzione nel consigliarVi nel migliore dei modi, con la cura nel consegnarVi un lavoro pensato per Voi e rifinito a dovere. Quindi cercate sempre di avere un incontro senza impegno, per capire prima di tutto la persona, le sue qualità empatiche e le sue competenze. Valutate quindi cosa state acquistando e la qualità dei materiali, per poter confrontare giustamente i preventivi ricevuti. Chiedete sempre che Vi sia detto chiaramente cosa c’è nel prezzo del servizio e se tale prezzo è già comprensivo di IVA, oppure se l’aliquota dell’ IVA è ancora aggiungere e, in caso di extra, quali sono e cosa comportano.

Soprattutto diffidate da chi, professionista o no, gioca al ribasso sul preventivo altrui: in tal caso siete di fronte ad una persona che non sa dare valore al proprio lavoro, figuriamoci alla Vostra giornata…

TI STAI PER SPOSARE?

Vai alla pagina CONTACTS (clicca) e fissa un appuntamento in Studio.

Nel frattempo puoi leggere la mia presentazione quì: http://www.fulviovilla.com/fulvio-villa/

Inoltre puoi trovare numerose recensioni che mi riguardano quì e che mi sono valse il Wedding Award 2015 e il Wedding Award 2016: RECENSIONI MATRIMONIO.COM

Oppure puoi leggere l’intervista che ho rilasciato alla redazione di MyWed: INTERVISTA e l’intervista che ho rilasciato alla redazione di ProntoPro: INTERVISTA

Mi trovi anche su Facebook e su Google Maps, impostando “Fulvio Villa Photographer” nel campo di ricerca.

Leave a Comment